Nel corso degli ultimi vent’anni, il settore della logistica portuale ed interportuale ha conosciuto profonde trasformazioni organizzativo-gestionali a seguito dell’enorme crescita della domanda e delle innovazioni tecnologiche avvenute in campo trasportistico ed informatico. La gestione dei processi logistici in un’ottica integrata - non più distinti per comparti, filiere o singole modalità di movimentazione dei flussi commerciali - articolata in un assetto multimodale richiede oggi un approccio di management strategico di sistema. Ciò deve avvenire mediante la radicale riorganizzazione dei meccanismi di governance dei nodi logistici (porti, retroporti, interporti) e delle modalità di interazione degli stessi con il mondo delle imprese.

La natura innovativa dei progetti consortili definiti dal consorzio MAR.TE. nasce proprio da tali presupposti di scenario, al fine di:

a. orientare la ricerca industriale sugli elementi di criticità che non permettono l’attivazione di sinergie di sistema;

b. sviluppare sperimentalmente innovazioni tecnologiche, soluzioni organizzative e prototipi industriali;

c. definire percorsi formativi finalizzati allo sviluppo di competenze e profili specialistici di settore.

SVILUPPO RETI LUNGHE DELLA RICERCA

MISURA A AZIONI DI SISTEMA PRELIMINARI PER L’INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLA FILIERA TECNOLOGICA
DD Dip. 54, DG 91 N. 105/2014

PROGETTO COFINANZIATO DALL’UNIONE EUROPEA
Por Campania FESR 2007-2013 O.O. 2.1

La tua Campania cresce in Europa